Registro Battesimi 1818

p. 68 [particolare]
220 x 580 mmm
Archivio Storico Diocesano, Reggio Emilia

Alla pagina 68 del Registro Battesimi del 1818 della diocesi di Reggio Emilia, si trova l’annotazione relativa al battesimo di Angelo Secchi, qui riprodotta (seconda dall’alto). Il testo, in latino, è così traducibile:
Nel giorno di lunedì 29 ventinovesimo del detto [giugno 1818], Angelo Francesco Ignazio Baldassarre, nato dai coniugi Giovanni Antonio di Genesio e Luigia Belgieri nella vicinia di S. Lorenzo ieri alle ore 7.45 della sera, è stato battezzato come sopra [ da me, don Giuseppe Giacopini, viceprefetto] essendo padrino Giuseppe di Claudio Baracchi.
Si conservano inoltre due certificati di Battesimo di Secchi, rispettivamente presso l’archivio della Compagnia di Gesù (figura 1) e presso l’archivio dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Roma (figura 2).
Questi documenti consentono di correggere alcuni errori in cui sono spesso incorsi vari biografi di Secchi. Il primo è relativo alla data di nascita, che è inequivocabilmente il 28 giugno 1818 – e non il 29 giugno, che è invece quella del battesimo. Il secondo, è quello del primo nome che, altrettanto inequivocabilmente risulta essere Angelo – e non Pietro Angelo, come spesso appare in alcune biografie, forse confuso con il cugino Giovampietro (o Giampietro), archeologo, gesuita, di vent’anni più anziano. Inoltre, il nome corretto del padre di Angelo risulta essere Giovanni Antonio (o Gianantonio, a volte invece erroneamente indicato come Giacomo Antonio) (1758- ca.1839). Non è stato possibile identificare il padrino Giuseppe Baracchi, mentre il luogo è quasi certamente la chiesa di S. Giovanni Battista (Battistero cittadino) (figura 3).
Del nonno Genesio (1708-1787) si sa che era fattore presso il convento delle monache agostiniane eremitane di S. Ilario, mentre Gianantonio era falegname ed aveva una modesta stipetteria. Dalle seconde nozze di Gianantonio con la sartina Luigia Belgieri (1777-1867) nacque nel 1802 Anna Maria Gertrude e, sedici anni più tardi, Angelo. Da un primo matrimonio di Gianantonio con Teresa Poli era invece nato Tommaso Giovanni Genesio Baldassarre (1791-1844), che fu poi padrino di cresima di Angelo nel 1827. Tommaso, che divenne avvocato, ebbe due figli, di cui il primo, Giuseppe, morì prematuramente, lasciando due figli in tenera età, Gabriella e Riccardo, che furono presi in affidamento dallo zio Alessandro, secondogenito di Tommaso, divenuto sacerdote. Secchi era molto affezionato al nipote Alessandro ed alla pronipote Gabriellina, tanto da ricordarla nelle sue ultime volontà.

Ileana Chinnici, INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo
Matteo Galaverni - Specola Vaticana
Giuseppe A. Rossi - Deputazione di Storia Patria per le Antiche Province Modenesi

Bibliografia
APUG, FS 23.V
Ringraziamenti
Milo Spaggiari, archivio storico, diocesi di Reggio Emilia.